Quantcast
Channel: Commenti a: I 70 anni del duca di Aosta e la “questione dinastica”
Viewing all articles
Browse latest Browse all 103

Di: nicole

0
0

Mia nonna diceva che sai quello che sei con la prova tabelline…In che lingua le dici?Lei non sapeva far di conto in italiano, ci metteva un sacco.A mente nelle sue lingue faceva in un attimo.Nureyev al massimo del suo splendore artistico,artista osannato e ricchissimo, non poteva ritornare in URSS dove aveva la madre.
Un giorno disse con molta emozione: resto sempre russo, i conti li faccio in russo,le tabelline (!!!!) le so dire solo in russo, le ninna nanne che uno sente da piccolo…si resta quelli della lingua delle ninna nanne ascoltate.E’ vero.Le lingue evocano con loro suoni emozioni anche se col tempo si perde possibilità espressiva.Grazie Jam, non sapevo come dire ‘ste cose, ma son venute.
( in fondo , signora Marina, ho parlato di un re ,perchè Nureyev è stato un re!) 🙂


Viewing all articles
Browse latest Browse all 103