Quantcast
Channel: Commenti a: I 70 anni del duca di Aosta e la “questione dinastica”
Viewing all articles
Browse latest Browse all 103

Di: nicole

0
0

@ jam:

Dignità di appartenenza…mah!!Mi sento senz’altro vicina al mondo dell’Est, non quello dei confini blindati che ho conosciuto da ragazza.Bensì quello cosmopolita, plurilingue,multiculturale finito con 1a guerra mondiale, ma quel mondo terminato ha lasciato semi potenti, anche se pochi, che son germinati anche in generazioni successive.Non lo vivo come rimpianto, sia chiaro,ma come un’attrazione fatale, come la bussola che ha ordinato la mia vita attorno a questo.
Per capire , se vuoi, prova a leggere
” la lingua salvata” di Elias Canetti.Certe pagine sembravano la mia infanzia.
Oppure che so, ” il ponte sulla Drina”, mio libro amatissimo,di Ivan Andric.Mondi dissolti dei quali sento l’eco, grazie ai nonni che ho avuto.I nazionalismi che hanno avuto sopravvento in vari periodi, a ondate, hanno distrutto quello che di unico era stato creato, con problemi, beninteso.
Sai cosa c’è di bello? Mi sento a casa in tantissimi posti e le persone lo capiscono e si fanno in quattro,ti aprono la loro casa.


Viewing all articles
Browse latest Browse all 103